Iscriviti alla newsletter per avere accesso alle promozioni riservate alla community delle #gallinepadovane e restare aggiornata sulle novità del blog!

7 prodotti che non sapevi fossero veneti

Pubblicato in

Eccellenze venete che non ti aspetti

Esistono eccellenze “Made in Italy” conosciute e celebrate in tutto il mondo, ma sapevi che alcune di queste hanno origini venete? Con questo articolo vogliamo presentartene sette. Vuoi saperne di più? Continua a leggere!

Scopri i prodotti made in Vaneto che non ti aspetti

●     Graziella

Elegante, robusta e funzionale, questa bicicletta si contraddistinse da subito, fra le altre cose, perché si poteva piegare e riporre comodamente nel portabagagli dell’auto. Definita la “Rolls Royce di Brigitte Bardot”, sua testimonial, deve il nome alla rivista femminile “Grazia”. Ma sapevi che questa bici dal design raffinato fu realizzata, nel 1964, dalla Carnielli di Vittorio Veneto?

●     Moon Boot

Anche chi non è appassionato di sport invernale conosce i Moon Boot, le calzature dop osci vendute in tutto il mondo e inserite dal Louvre tra i 100 esempi di design innovativo del XX secolo. A dispetto del nome inglese, ispirato alle calzature indossate da Neil Armstrong nel suo primo viaggio sulla Luna, i Moon Boot sono stati ideati a Montebelluna da Giancarlo Zanatta.

●     Kiwi

Il kiwi è un frutto che solitamente fa pensare a Paesi esotici. Eppure, ne esiste una varietà che si trova proprio in Veneto. Il Veronese è la zona che ne produce di più, circa il 9% del totale italiano. La coltivazione nella regione è iniziata negli anni ‘80 e oggi sono coinvolti ben 40 Comuni siti nelle vicinanze delle due sponde, meridionale e orientale, del lago di Garda.

●     Brodo di giuggiole

Tutti conoscono la frase “vado in brodo di giuggiole”, ma non tutti sanno che esiste una località in Veneto che realizza questa misteriosa bevanda. Si tratta di Arquà Petrarca, borgo ai piedi dei Colli Euganei in cui è possibile gustare la ricetta del famoso brodo (che in realtà è un liquore!) grazie a una tradizione tramandata dalle famiglie del paese.

●     Amarone

Restando in tema di liquori, non si può citare l’Amarone, vino rosso passito secco che vanta moltissimi appassionati in tutto il mondo. Questa eccellenza si produce in Valpolicella e si ottiene da sole uve a bacca rossa come la Corvina veronese, i cui grappoli vengono fatti appassire per almeno tre mesi.

●     Tabacco

Un altro importante prodotto “made in Veneto” è il tabacco, in particolare la varietà Virginia Bright. La sua coltivazione nella regione rappresenta circa il 20% di quella del territorio nazionale. Si tratta di una coltura fondamentale per l’economia essendo tale prodotto agricolo utilizzato anche per la realizzazione di tessuti, del biocarburante e di cosmetici.

●     Flaconi per il vaccino

Articoli indispensabili in questo momento storico, i flaconi per il vaccino anti Covid-19, accessori farmaceutici specifici e realizzati da poche aziende, sono per il 70% prodotti e forniti da un’azienda di Piombino Dese (Stevanato Group), in provincia di Padova. Ogni flacone viene fatto con vetro borosilcato neutro, un materiale innovativo in grado di proteggere e mantenere inalterate le proprietà dei farmaci.

Questi sono 7 prodotti originari del Veneto. Utili, innovativi e unici, simboleggiano la creatività, la tradizione e la bellezza di un territorio che certamente non smette mai di stupire.

Cristina Papini


PH Galline Padovane
Resta in contatto: Facebook – Instagram – Condividi usando #gallinepadovane
Iscriviti alla newsletter

Send this to a friend