Iscriviti alla newsletter per avere accesso alle promozioni riservate alla community delle #gallinepadovane e restare aggiornata sulle novità del blog!

Tre angoli di natura in Veneto per ripararsi dalla calura estiva cittadina

I luoghi consigliati dalla community per trovare refrigerio nelle giornate più calde

Sarà sicuramente capitato anche a voi di cercare mete alternative al mare, magari vicine a casa, dove trascorrere una giornata in relax e in mezzo alla natura, lontano dall’afa che contraddistingue le città della nostra Pianura Padana. A tal proposito ho interpellato sulle Instagram Stories la mia preziosa community che prontamente ha risposto con molti interessanti suggerimenti. Oggi vi presento quindi le tre località più gettonate che distano non più di un’ora e mezza da Padova.

angoli di natura in Veneto per ripararsi dalla calura estiva

Una giornata di relax tra sole, acque limpide e natura incontaminata

  • Contrà Pria Arsiero. Un piccolo pezzo di paradiso che si trova tra i monti dell’alto vicentino. Un luogo suggestivo, ricco di spiaggette, piccole cascate e insenature che si sono create grazie allo scorrere lento delle acque del fiume Astico. E’ proprio l’ideale per un bagno rinfrescante nelle giornate più calde, per una piacevole passeggiata lungo il corso del fiume o semplicemente per trascorrere qualche ora in relax lontano dal caos cittadino. Sono consigliate le scarpe da ginnastica o le scarpette da mare per camminare e per entrare più agevolmente in acqua. Nelle vicinanze è presente un bar.
  • Laghetti di Lagole. Lagole (in zona Calalzo di Cadore – BL) è considerata una zona di interesse archeologico e naturalistico, grazie alle sorgenti d’acqua ricche di sostanze solforose che, anticamente, si narra venissero utilizzate per veri e propri rituali legati al benessere. Oggi possiamo quasi definirla una vasca termale naturale, anche se la temperatura dell’acqua è piuttosto freddina. E’ un ambiente tranquillo, meta ideale per un bagno nei piccoli laghetti, tra cui il più suggestivo “Lago delle Tose”, ma anche per passeggiate nel bosco, tra torrenti e cascatelle.
  • Fonte Regina. Se siete immersi in una piacevole escursione nei Colli Euganei, che io amo e di cui vi parlo spesso, non potete non fermarvi a Fonte Regina, uno dei luoghi più affascinanti di Torreglia. Ci si arriva dalla strada che porta verso il Monte Rua, percorrendo un sentiero vicino al “Borgo dei Mulini”. La cascata deve il suo nome alle benefiche qualità dell’acqua, che sgorga a una temperatura costante di circa 14 gradi attraverso i resti di un antico acquedotto romano in pietra. I pezzi di “scaglia rossa” che affiorano nella zona circostante creano un mix di colori decisamente particolare. Si può sostare nel vicino prato attrezzato con tavoli e sedie.

Tre luoghi interessanti da visitare almeno una volta, scoperti grazie agli amici della community. Se avete altri suggerimenti e consigli, sarò ben felice di leggerli qui sotto.

Cristina Papini


PH Galline Padovane
© 2019 Galline Padovane – Tutti i diritti riservati
Resta in contatto: Facebook – Instagram – Condividi usando #gallinepadovane