Iscriviti alla newsletter per avere accesso alle promozioni riservate alla community delle #gallinepadovane e restare aggiornata sulle novità del blog!

Il giro di Padova in bici in 5 tappe

Pubblicato su

Padova, una città a misura di bicicletta

Ho la fortuna di vivere in una città che si può visitare molto facilmente in bicicletta. Padova è infatti attrezzata con oltre 162 chilometri di piste ciclabili che la rendono una meta molto gettonata agli amanti delle due ruote. Con l’arrivo della bella stagione mi capita spesso nei weekend di muovermi in bici con la mia famiglia per raggiungere il centro della città e pranzare fuori, oppure per pedalare lungo gli argini e respirare un po’ di aria di campagna. Oggi ti porto con me, in un tour padovano, per farti conoscere 5 punti di interesse raggiungibili in bici. Pronti, partenza, via!

Una pedalata attraverso i parchi della città

Supponiamo di partire da Prato della Valle verso il Lungargine del Bassanello. Percorri via Alberto Cavalletto fino a raggiungere via Goito, da lì prendi via Salerno e poi via Caserta e in 10 minuti ti trovi nella prima tappa: il Giardino degli Ulivi di Gerusalemme. Te ne ho già parlato in un mio vecchio post di qualche anno fa, si tratta di un’area verde di circa 25.000 mq con uno spazio dedicato ai giochi per i bimbi. Volendo puoi anche decidere di fermarti, usare le panchine o fare una passeggiata all’ombra.

Proseguiamo verso il secondo punto di interesse tramite il Lungargine Scaricatore e prendendo via Cossa. Poco più di 500 metri e ti trovi nel parco di Margherita Hack, un’area verde attrezzata, dedicata all’omonima studiosa che ha avuto il merito di avvicinare le persone ai temi dell’astrofisica. Da qui riprendi il Lungargine Scaricatore per proseguire verso la terza tappa. Attraversa il Ponte Scaricatore in direzione Ponte Quattro Martiri e prosegui sul Lungoargine Codotto e Maronese fino al Ponte di Voltabarozzo. Continua poi sul Lungargine Terranegra per circa 1,5 Km e poi svolta a sinistra e prendi via Tommaso Salvini. Ancora 150 metri e ti trovi al Giardino dei Giusti del Mondo: un luogo dedicato alle persone che si sono opposte ai genocidi salvando migliaia di vite. Assolutamente da visitare.

Poco distante da qui, a circa 1,5 Km c’è un altro bellissimo parco da non perdere: Fenice Green Energy Park. Da via Tommaso Salvini svolta a destra in Via Adelaide Ristori, poi ancora a destra in via Asconio Pediano e sei arrivato a destinazione. E’ il parco delle energie rinnovabili, 5 ettari dedicati al tema della sostenibilità ambientale.

Ultima tappa del nostro percorso, il Parco Fistomba a 2,5 km di distanza. Prendi via Boccaccio, prosegui per Via Jacopo Corrado, poi via Turazza e infine svolta a sinistra per prendere il Lungoargine Piovego. Continua per circa 600 metri, poi prendi via Luigi Pulci a destra, via Francesco Vannozzo, via Rolandino e a sinistra prendi il Ponte Ognissanti. Il parco si trova alla tua destra.

Siamo arrivati alla fine di questa mini pedalata attraverso le zone verdi di Padova. Se conosci altri percorsi da suggerire, segnalameli che sarò bene felice di aggiungerli!

Ps: la bici che vedi in foto è una bici a pedalata assistita, presa da Decathlon Padova. Comodissima per lunghe tratte e per affrontare le pendenze senza troppo sforzo. Questo il link se ti può interessare ispirarti!

Cristina Papini


PH Galline Padovane
Resta in contatto: Facebook – Instagram – Condividi usando #gallinepadovane
Iscriviti alla newsletter

Cosa pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora nessun commento.