Iscriviti alla newsletter per avere accesso alle promozioni riservate alla community delle #gallinepadovane e restare aggiornata sulle novità del blog!

Cosa fare e vedere a Vo’ Euganeo (PD)

Pubblicato su

I miei consigli su cosa fare e vedere a Vo’

Dopo aver popolato le prime pagine di tutti i giornali nazionali e internazionali per le recenti vicende, reputo sia ora di restituire a Vo’ Euganeo, comune nella provincia di Padova, la dignità che merita scoprendo insieme le unicità del suo entroterra e le squisitezze che in esso si producono.

Se è la prima volta che visiti questo mio sito ti do il benvenuto! Sono Cristina Papini, blogger e influencer padovana. Dal 2011 racconto le straordinarie peculiarità del territorio padovano e veneto focalizzandomi sulle sue bellezze, non solo naturalistiche ma soprattutto produttive.
Se invece mi conosci già, ho il piacere di rivederti in queste pagine, ti ringrazio per essere nuovamente qui. Continua a leggere le prossime righe per scoprire Vo’ Euganeo e perché secondo me dovresti valutare di includerlo nelle tue prossime gite.

Vo’ in breve

Il Comune di Vo’ sorge ai piedi del Monte Venda ed è annoverato tra i 15 Comuni di Colli Euganei. Conta circa 3400 abitanti, disseminati nelle sue quattro frazioni: Boccon, Cortelà, Vo’ Vecchio e Zovon.
È uno dei cinque comuni italiani con il nome più breve, solo due lettere, a cui è bene ricordare che non va messo un accento bensì un apostrofo.
Famoso per la produzione del vino, Vo’ è fucina di etichette di pregio, alcune delle quali hanno anche ricevuto importanti riconoscimenti. Vo’ è nota anche per l’estrazione della trachite, pietra molto apprezzata sia in ambito civile sia industriale. Non solo, Vo’ cela nel suo territorio una moltitudine di qualità che oggi ho il piacere di proporti.

7 punti di interesse a Vo’ Euganeo

1) Villa Contarini Giovannelli Venier

Si trova nella frazione di Vo’ Vecchio in quella che originariamente era una zona paludosa. Bonificata per il volere della famiglia veneziana dei Contarini, Villa Contarini Giovannelli Venier si trova proprio nel cuore della frazione. Ubicata accanto alla Chiesa di San Lorenzo, fino al 1902 è stata sede municipale.
La struttura risale alla fine del ‘500 e trae ispirazione dai palazzi veneziani. Nell’800 la proprietà passa alla famiglia Giovannelli-Venier e successivamente agli Emo Capodilista.
Diventa tristemente famosa durante il secondo conflitto mondiale, quando i nazisti la requisiscono per usarla come campo di concentramento temporaneo. 60 tra uomini, donne e bambini vennero qui segregati per mesi prima di subire la sorte di milioni di ebrei nel mondo.
È negli anni ’50 che la villa diventa proprietà del Comune di Vo’. Completamente restaurata ora ospita il Museo del Paesaggio, è Luogo della Memoria della Shoah e sede della Associazione CulturaCreatiVo’.

Villa Contarini Giovannelli Venier si trova in P.zza Bruno Santimaria, 240 Vo’ (PD)

2) MUVI – Museo del vino dei Colli Euganei

Rappresenta la vocazione del territorio di Vo’ per la viticoltura, praticata già in epoche antiche e ora uno dei maggiori punti di forza del Comune padovano. Forti delle origini vulcaniche delle loro terre, infatti, i nostri Colli sono terreno fertile per la vite, la cui coltivazione da anni accompagna il popolo degli Euganei. Il MUVI è prezioso contenitore della memoria storica locale.

Il museo è suddiviso in 24 aree tematiche e si articola in pannelli illustrativi ed oggetti che, seguendo una cronologia storica permettono di scoprire curiosi ed insoliti aspetti della cultura vitivinicola. L’attenzione viene posta sulle caratteristiche e peculiarità dei vulcanici Colli Euganei e su quelle dei vini prodotti in questa zona. Venendo a visitarci si potranno dunque acquisire maggiori conoscenze sul nostro territorio e sui vini che qui vengono prodotti.

MUVI

Il MUVI ha sede presso il Consorzio di tutela Vini Colli Euganei in Piazzetta Martiri, 10 Vo’ (PD)

3) Villa Sceriman

Sede dell’Azienda Agricola Villa Sceriman, vede le sue prime notizie storiche documentate risalenti al 1447 quando la nobile famiglia padovana dei Santa Sofia fa redigere un’accurata cartografia del territorio.
Si hanno successive notizie nel 1740, quando la famiglia Sceriman ne acquisisce la proprietà. Nel 1959 l’edificio principale subisce un complessivo restauro e l’azienda agricola, da coltura mista si focalizza nell’attività vitivinicola.
Immersa nei vigneti dei Colli Euganei Villa Sceriman è opera minore del Palladio e si trova in via dei Colli, 1084 – 35030 Vò Euganeo (PD)

4) Festa dell’Uva

Si svolge nel periodo della vendemmia, intorno alla seconda e terza settimana di settembre quando la piccola cittadina si riempie di bancarelle di vignaioli che propongono i loro prodotti. Non perdere l’occasione di degustare le produzioni vinicole locali in questa grande festa che coinvolge tutto il paese e i suoi produttori.

5) Ruderi del Monastero degli Olivetani

È un luogo dal fascino unico, meta molto apprezzata dai tanti fotografi e foto amatori locali per le sue caratteristiche e per la particolare posizione. I ruderi del Monastero degli Olivetani altri non è che ciò che resta di un antico eremo, divenuto monastero nel 1229. Dopo una serie di alti e bassi nella sua evoluzione, nel 1771 la Serenissima ne decreta la soppressione. Da quel momento il complesso inizia un lento e progressivo decadimento.
Dall’alto dei loro 600 m questi ruderi arricchiscono di un magia ancestrale la strepitosa vista panoramica che, nelle giornate di maggiore limpidezza, consentono di scorgere perfino la laguna di Venezia.

6) Festa della Ciliegia

La Festa della Ciliegia (in dialetto veneto “Festa dea Sarèsa”) è una tradizionale festa paesana dedicata alle ciliegie che si tiene in primavera, indicativamente nel mese di maggio. La sagra locale prevede serate a base di musica, stand gastronomici con specialità del territorio e tanti spettacoli. Non solo, durante la manifestazione vi è la possibilità di comprare le ciliegie e i prodotti che se ne ricavano come marmellate, bevande, torte e dolci.

7) Cena nello spettacolare ristorante “Cenacolo degli Euganei”

È immerso tra i vigneti dei Colli Euganei e la sua terrazza promette un panorama unico. Questo ristorante è stato consigliato innumerevoli volte sul mio profilo Instagram e quindi sono tranquilla nel proportelo, pur non avendolo mai provato in prima persona. Questa elegante struttura con piatti della tradizione veneta si trova in Via G. Marconi, 2197, 35030 Cortelà di Vo’ Euganeo PD

Se hai piacere di segnalarmi altre peculiarità di Vo’ Euganeo non esitare a farlo nei commenti qui sotto, insieme possiamo dare massimo risalto a questa località padovana.
Scopri tutte le altre mete venete che ho visitato e documentato a questo link.

INFO UTILI

Cristina Papini


PH Galline Padovane
© 2020 Galline Padovane – Tutti i diritti riservati
Resta in contatto: Facebook – Instagram – Condividi usando #gallinepadovane

 

 

 

Cosa pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora nessun commento.