Iscriviti alla newsletter per avere accesso alle promozioni riservate alla community delle #gallinepadovane e restare aggiornata sulle novità del blog!


Brent de l’Art, il suggestivo canyon del Veneto

Come arrivare e cosa vedere a Brent de l’Art, il canyon del Veneto

Profonde, ripide, affascinanti! Sono le forre di Brent de l’Art, nella bellunese Trichiana, ovvero delle imponenti gole alla base delle quali scorre il torrente, l’Ardo. Un vero e proprio gioiello naturale, un canyon veneto da visitare armati di reflex ben carica, per immortalare i tanti bellissimi colori che popolano questa zona sia in estate sia in inverno. Io ci sono andata per una gita in famiglia in un pomeriggio di fine maggio, e al nostro arrivo ci aspettava uno spettacolo in piena regola.

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l’Art, qualche cenno storico

I canyon dei Brent de l’Art sono il risultato di un’azione di scavo naturale durata migliaia di anni e presumibilmente iniziata 8-10 mila anni prima di Cristo (fonte prolocotrichiana.it). Sono a tutti gli effetti una delle opere naturali più suggestive delle Prealpi Bellunesi, grazie alla loro forma e ai colori vivaci che virano dal rosa, al bianco, al verde. Il forte movimento dell’acqua tra sassi, salti e detriti crea un frastuono notevole, in periodi di non eccessiva siccità, il che contribuisce a rendere il luogo ancor più affascinante.

Il nome “Brent” deriva dal veneto brentana che sta ad indicare la piena di un fiume dopo delle forti piogge, mentre “Art” è la variante veneta del torrente Ardo che ha scavato queste rocce. Fonte – passeggiatetreviso.it

Come si arriva

Brent de l’Art si trova nella frazione di Sant’Antonio Tortal (BL), a circa 1h30′ da Padova. Per raggiungere il sito è necessario imboccare la strada che costeggia la Farmacia di Trichiana (ce n’è solo una, impossibile sbagliare!) e seguire le indicazioni per Brent de l’Art (attenzione, i cartelli sono piccolini e si faticano a vedere). Proseguendo si arriva ad gruppo di case e ad un parcheggio (ricavato in un prato), dove è possibile lasciare l’auto per proseguire a piedi.
Un paesaggio suggestivo fatto di rigogliosi pascoli di montagna accompagna la passeggiata che conduce, in circa una quindicina di minuti, al sentiero per Brent de l’Art. Prima di avventurarsi lungo quest’ultimo è possibile fare rifornimento di acqua nell’unico chiosco presente in zona, una deliziosa casetta di legno con panca per il riposo. Si prosegue in discesa man mano che ci si addentra nel bosco, dove la pendenza aumenta un pochino. Camminando per circa una quindicina di minuti, tra il verde incontaminato e la fauna locale, si arriva al sito di Brent de l’Art, anticipato dal tipico brusio dell’acqua. Sai di essere arrivato quando in fondo al sentierio inizi a scorgere un ponte di legno dalla cui sommità puoi godere di un panorama fuori dall’ordinario!

Consigli per la visita

Personalmente consiglio scarpe comode con suola che faccia un po’ di aderenza, specie se nei giorni antecedenti ha piovuto. Un abbigliamento comodo sarà ideale per muoversi liberamente. Le forre sono piuttosto scoscese, per cui io non mi sono sentita di arrampicarmi più di tanto, non solo perché soffro di vertigini ma anche per evitare di farmi male. Usate pertanto la testa e non fate sciocchezze, muovetevi sempre in sicurezza! Bella la camminata lungo il torrente dove consiglio di concedersi un momento di pausa per godere il panorama.
La gita è adeguata anche ai bimbi, purché capaci di camminare, poiché non è possibile portate passeggini. E’ possibile fare canyoning o torrentismo, uno sport acquatico che porta alla scoperta di gole o forre attraversate da corsi d’acqua.
L’acqua è fredda e la zona non è balneabile. Alcuni appartenenti alla community del blog, avendo visto le mie stories di Instagram pubblicate il giorno della visita, hanno suggerito una gita anche nel periodo invernale quando qui tutt’intorno ghiaccia e lo scenario assume ulteriori spettacolari prospettive.

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

 

Brent de l'art, il canyon del veneto

Brent de l'art, il canyon del veneto

 

INFO UTILI

Cristina Papini


PH Galline Padovane
© 2019 Galline Padovane – Tutti i diritti riservati
Resta in contatto: Facebook – Instagram – Condividi usando #gallinepadovane